Furto nelle tabaccherie: in due nei guai

CASALE – La Polizia di Stato di Casale Monferrato, all’inizio del mese di febbraio, ha denunciato in stato di libertà due giovani di nazionalità italiana resisi responsabili di danneggiamento aggravato e furto aggravato ai danni di tabaccherie cittadine. L’indagine condotta dalla locale Squadra Investigativa ha consentito di assicurare alla giustizia i malintenzionati, riconosciuti perchè già segnalati in altre occasioni per reati contro il patrimonio, poiché in entrambi i casi avevano posto in essere le illecite attività sotto l’inquadratura di alcune telecamere.

Il primo episodio, commesso in pieno centro nel pomeriggio di domenica 18 gennaio ha visto i giovani danneggiare una di dette telecamere probabilmente al fine di potersi assicurare l’impunità “notturna” e perpetrarvi un furto all’interno.

Tale intento era vanificato dalla presenza di un altro dispositivo di registrazione posto ad un’altezza troppo elevata e pertanto irraggiungibile, che li costringeva a desistere ed allontanarsi dalla zona.

Pertanto, la notte del 19 gennaio seguente i due individui si recavano in una rivendita di tabacchi ubicata in zona Portamilano e dopo un sopralluogo, notando la presenza di una sola telecamera ne spostavano l’angolo di ripresa e manomettevano l’erogatore automatico di sigarette prelevandovi all’interno una trentina di pacchetti di varie marche e circa € 100,00 in contanti.

I malfattori non si accorgevano però della presenza di altri sistemi di video-ripresa posti nelle immediate vicinanze ed erano pertanto individuati quali autori del furto.

FacebookTwitterGoogle+Condividi