vigna

Torchio d’Oro: i 79 vini premiati

CASALE – Martedì 30 maggio all’Istituto Luparia di San Martino di Rosignano si sono tenute le degustazioni del concorso enologico Torchio d’Oro, giunto nel 2017 alla sua 25ª edizione. Ad organizzare la competizione che vede i vini del Monferrato Casalese protagonisti è l’assessorato all’Agricoltura del Comune di Casale Monferrato in collaborazione con lo stesso istituto agrario. La gestione del concorso è demandata ad un apposito Comitato Organizzatore il cui regolamento è approvato dal Ministero delle Risorse Agricole ed ha come obbiettivo fondamentale “il miglioramento qualitativo della viticoltura e della vinificazione e la valorizzazione dei vini migliori, favorendone la conoscenza, l’apprezzamento e la contrattazione”. Quest’anno sono stati presentati ben 118 vini in rappresentanza di 32 aziende del territorio. Le commissioni composte da enologi, enotecnici ed esperti del settore, unitamente ai rappresentati delle organizzazioni sindacali agricole, hanno valutato come vincitori 79 vini . Alle aziende partecipanti al Concorso sono stati, come tradizione, attribuiti punteggi prioritari per poter partecipare con uno stand di vendita alla Festa del Vino del Monferrato di settembre. Commenta il vice sindaco e assessore all’agricoltura Angelo Di Cosmo: «Nel festeggiare le nozze d’argento del concorso enologico, traguardo del tutto invidiabile, mi sento di esprimere un sentimento di orgoglio per lo straordinario trend di crescita di qualità e varietà dei vini partecipanti da parte di numerosi produttori, segno di vitalità e impegno del nostro territorio. La panoramica dei premiati disegna fedelmente il vasto scenario produttivo del settore viti-vinicolo, che racchiude in sé la sapienza, il rigoroso lavoro, la tradizione e la cultura contadina sempre propensa al miglioramento della qualità. Tutto ciò fa parte della nostra storia e come tale va custodita e preservata ma è anche una porzione importante del percorso verso il futuro che vogliamo fare accanto ai nostri produttori. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile quest’edizione del Torchio d’Oro, a partire dai produttori partecipanti, all’Istituto Luparia di San Martino di Rosignano, al Comitato del Concorso, agli enologi ed enotecnici che con serietà e competenza hanno partecipato alle degustazioni». È attualmente in fase di definizione e organizzazione la cerimonia di premiazione dei 79 vini vincitori.

 

Elenco Aziende premiate Edizione 2017

Az. Agr. Beccaria – Ozzano: Grignolino del Monferrato Casalese doc 2015, Monferrato Freisa doc 2015; Az. Agr. Bottazza – Casale: Barbera del Monferrato doc 2015 Rubia, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016, Monferrato Dolcetto doc 2016, Monferrato Freisa doc 2016, Piemonte Barbera doc 2016; Az. Agr. Botto – Sala: Monferrato Bianco doc 2016, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016, Az. Agr. Brusatin – Frassinello: Monferrato Rosso doc 2015; Az. Agr. Canato – Vignale: Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016, Barbera del Monferrato doc 2016, Piemonte Chardonnay doc 2015; Az. Agr. Cantamessa – Casorzo: Malvasia di Casorzo d’Asti doc 2016, Monferrato Rosso doc 2014 Il Moro, Piemonte Cortese Spumante doc 2016, Piemonte Cortese doc 2016, Barbera d’Asti docg 2015 San Vi; Az. Agr. Capri – Grazzano Badoglio: Barbera d’Asti docg 2014, Barbera d’Asti Superiore docg 2015 Capri; Castello di Gabiano: Monferrato Bianco doc 2015, Gabiano Riserva doc 2010, Monferrato Chiaretto doc 2016, Barbera d’Asti doc 2015 La Braia, Rubino di Cantavenna doc 2015; Az. Agr. Cerrano – Murisengo: Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016; Az. Agr. Crivelli – Castagnole: Barbera d’Asti docg 2015, Ruché di Castagnole Monferrato docg 2016; Az. Agr. Dellavalle – Camino: Barbera d’Asti docg 2015, Barbera d’Asti Superiore docg 2014; Az. Agr. La Miraja – Castagnole: Barbera d’Asti Superiore docg 2015, Ruché di Castagnole Monferrato docg 2016, Grignolino d’Asti doc 2016; Az. Agr. Olivetta – Castelletto Merli: Piemonte Chardonnay doc 2016, Piemonte Cortese doc 2016, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016, Monferrato Bianco doc 2016, Barbera d’Asti docg 2015, Piemonte Barbera doc 2016; Az. Agr. Roveto – Rosignano: Piemonte Bonarda doc 2016; Az. Agr. Spinoglio – Sala: Barbera del Monferrato doc 2016, Monferrato Dolcetto doc 2016; Az. Agr. Vicara – Treville: Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016, Barbera del Monferrato doc 2016 La Rocca 33, Monferrato Bianco doc 2016 Airales, Barbera del Monferrato doc 2016 Volpuva, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2012 Uccelletta; Braggio Vini – Mombello: Barbera del Monferrato doc 2016, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016, Monferrato Rosso doc 2015; Cantina del Monferrato – Rosignano: Piemonte Albarossa doc 2015, Monferrato Casalese Cortese doc 2016, Barbera del Monferrato Superiore doc 2015, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2015; Cantina dei Colli di Crea – Serralunga di Crea: Monferrato Freisa doc 2016; Cantina del Rubino Greppi – Cantavenna: Rubino di Cantavenna doc 2015, Cantina Sociale S. Giorgio – San Giorgio: Monferrato Freisa doc 2016, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016, Piemonte Albarossa doc 2014, Piemonte Chardonnay doc 2016; Cascina Carena – San Giorgio: Barbera d’Asti doc 2015, Colle Manora – Quargnento: Monferrato Bianco doc 2016 Mimosa, Barbera del Monferrato doc 2016 Pais, Piemonte Albarossa doc 2014 Ray, Barbera d’Asti Superiore doc 2015 Manora; Crova – Sala: Barbera del Monferrato Superiore docg 2014, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2015, Monferrato Dolcetto doc 2015; La Puledra – San Giorgio: Barbera del Monferrato doc 2015; La Spinosa Alta – Ottiglio: Barbera del Monferrato Superiore docg 2013 La Punta, Grignolino del Monferrato Casalese doc 2014; Soc. Agr. Angelini – Ozzano: Barbera del Monferrato Superiore docg 2013, Piemonte Chardonnay doc 2016, Barbera del Monferrato doc 2015; Soc. Agr. La Faletta – Casale: Piemonte Chardonnay doc 2015, Piemonte Pinot Nero doc 2015; Tenuta Castello di Razzano – Alfiano Natta: Grignolino del Monferrato Casalese doc 2016; Tenuta La Gaveita – Ponzano: Barbera d’Asti docg 2013, Monferrato Rosso doc 2013 Scirocco.

 

FacebookTwitterGoogle+Condividi