pag-2-sindaci

Addio a Riccardo Triglia, difensore dei piccoli Comuni

CASALE – E’ morto venerdì mattina all’Ospedale Santo Spirito di Casale, nello stesso giorno del presidente Carlo Azeglio Ciampi, con il quale collaborò come Sottosegretario alle Finanze, Riccardo Triglia, 78 anni, tra i protagonisti della politica locale e nazionale dagli anni ‘80 fino alla fine delle prima Repubblica.
Fu Senatore dal 1979 al 1994, presidente dell’Associazione nazionale dei comuni italiani dal 1982 al 1992, Sindaco e vicesindaco di Coniolo dal 1982 al 2014, Presidente dell’Associazione Comuni del Monferrato, presidente dell’International Union of Local Autothorities (Iula) dal 1991 al 1995.
Negli anni ‘80 ha ricoperto la carica di Consigliere comunale a Casale ed Assessore al Bilancio della Giunta Motta. Ha ricoperto numerosi incarichi del suo lungo percorso: nella Commissione parlamentare per le riforme istituzionali, come Membro dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, e come Sottosegretario di Stato per le finanze. Triglia aveva ottenuto il mandato da Senatore per ben quattro legislature consecutive dall’8ª all’11ª, durante le quali ricoprì diversi ruoli istituzionali, ma tutti tra il 1992 ed il 1994.
Iscritto alla DC, fu componente del Comitato Direttivo dal 6 aprile 1993 al 14 aprile 1994, quando il partito aveva già cambiato il nome in Partito Popolare Italiano – Democrazia Cristiana.
Fu membro della 6ª Commissione permanente Finanze e Tesoro, da giugno 1992 a maggio ‘94. Nel ‘93 fu anche membro della Commissione parlamentare d’inchiesta filiale Atlanta Bnl e, nello stesso anno, componente della Commissione per la vigilanza sull’Istituto di emissione e sulla circolazione dei biglietti di banca.
Dal 7 maggio 1993 al 9 maggio 1994 fu Sottosegretario di Stato per le Finanze.
Riccardo Triglia ora riposa nel cimitero di Coniolo.

FacebookTwitterGoogle+Condividi