ec47eb5389cef09416ffb9120fe59750--U170295754618fZG-55x94-33584-kdTD-U004715581QerzxZLO-1024x576@LaStampa.it

Bimba di 7 anni precipita del terzo piano

CAVAGNOLO – Poteva essere una tragedia quella che si è verificata nella tarda mattinata di lunedì 26 giugno a Cavagnolo. Da un balcone al terzo piano di un condominio in via Martiri della Libertà, una bambina di sette anni di nome Chiara è precipitata sulla strada. Ad attutire il colpo, fortunatamente dei tendaggi di un esercizio commerciale sottostante.
La macchina dei soccorsi è scattata immediatamente e, nel giro di pochi minuti, la piccola è stata soccorsa dai sanitari del 118 giunti sul posto con un’ambulanza. Le condizioni di Chiara sono apparse da subito gravissime a causa di un forte trauma cranico, così, dopo essere stata stabilizzata, la bambina è stata trasportata presso il campo sportivo di via Diaz dove era giunto anche l’elisoccorso che l’ha immediatamente trasportata presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.
La notizia si è rapidamente diffusa nel Comune di Cavagnolo e in quello limitrofo di Brusasco, dove la famiglia di Chiara è molto conosciuta. Sono stati forti momenti di apprensione e di preghiera che si sono sciolti solamente quando in serata il sindaco Andrea Gavazza ha annunciato che Chiara era fuori pericolo, pur rimanendo gravi le sue condizioni. Una tragedia sfiorata, dunque, ma le cui dinamiche ancora non sono state chiarite. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Cavagnolo guidati dal maresciallo Simone Generoso e il sostituto procuratore della Repubblica di Ivrea Chiara Molinari.
Andrea Curcio

FacebookTwitterGoogle+Condividi