Genitori-nonni di Mirabello

Brutte notizie per i genitori-nonni di Mirabello

MIRABELLO – Notizie purtroppo non buone per Luigi Deambrosis e Gabriella Carsano, la coppia di coniugi di Mirabello che da sette anni lotta per riavere la propria figlia. Lunedì mattina la Corte d’Appello di Torino ha confermato lo stato di adottabilità della bimba che era stata allontanata dall’anziana coppia (oggi 75 anni lui, 63 lei: e per questo i media parlano di “genitori nonni”), nel 2010, a pochi mesi dalla nascita, e da allora è al centro di una vicenda giudiziaria assai intricata. I giudici di Torino hanno respinto il ricorso dei genitori.
La Corte d’Appello ha accolto la tesi del procuratore speciale che aveva chiesto ai giudici di confermare la sentenza di adottabilità.
La tesi è che non si può, in sostanza, più tornare indietro.
“L’abbandono fa parte della sua storia, anche senza che la coppia ne abbia colpa”. L’avvocato della coppia, Adriana Boscagli, ha subito annunciato che impugnerà il provvedimento: “La sentenza tiene conto dello stato attuale della bimba, che vive con un’altra famiglia e dell’eventuale trauma conseguente alla separazione, ma prima o poi bisognerà spiegarle che i suoi genitori sono altri e come mai è stata allontanata da loro. Confidavamo in una Corte più coraggiosa, che considerasse i genitori naturali come una coppia assolutamente in grado di prendersene cura della bambina. Ora faremo ricorso in Cassazione”. La battaglia legale continua.

FacebookTwitterGoogle+Condividi