Archivi categoria: Cronaca

DELITTO JUVARA: AMMENTI «Aveva GLI OCCHI DELL’OMICIDA»

Massimiliano Ammenti
Massimiliano Ammenti

CASALE – Quando i Carabinieri sono entrati nel suo appartamento di via Visconti a Casale, sul volto di Massimiliano Ammenti, medico 51enne, era ancora presente lo «sguardo dell’assassino». Il volto tirato, gli occhi sbarrati a causa dell’adrenalina che circola ancora violentemente nel sangue. Una sorta di stato di eccitazione, di shock e di apparente tranquillità che cerca di celare il tremendo peso che si sta portando sullo stomaco: aver ucciso un altro essere umano. Anche per questo quando i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Casale, unitamente ai colleghi del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Alessandria lo hanno preso in custodia, hanno avuto la conferma di aver catturato la persona giusta. Un’indagine perfettamente  coordinata dal Pm Roberta Brera (e condotta dai Carabinieri), che in poche ore ha portato all’identità dell’assassino e che è stata illustrata questa mattina al Comando Provinciale dell’Arma, dal Comandante Provinciale il colonnello Enrico Scandone, dal Comandante del Nucleo Operativo del Comando Provinciale, il tenente colonnello Giuseppe Di Fonzo, dal Comandante del Nucleo Investigativo – reparto operativo il maggiore Giacomo Tessore, e dal Comandante di Compagnia di Casale il maggiore Natale Grasso.


Nella foto di copertina da sin: Il Comandante della Compagnia di Casale Magg. Natale Grasso, il Comandante Provinciale Col. Enrico Scandone, il Comandante del Nucleo Operativo del Comando Provinciale Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo, il Comandante del Nucleo Investigativo – Rep. Operativo del Comando Provinciale Magg. Giacomo Tessore.


Continua la lettura di DELITTO JUVARA: AMMENTI «Aveva GLI OCCHI DELL’OMICIDA»

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Monferrato Resort di Cereseto: nulla a che fare con l’indagine della Gdf

CERESETO – In merito alla notizia relativa all’indagine compiuta dalla Guardia di Finanza di Casale che ha scoperto un resort che è risultato evasore totale nel periodo fra il 2001 e il 2016 i responsabili del “Monferrato Resort di Cereseto” con sede alla Cascina Palau, precisano fermamente che la loro struttura è totalmente estranea alla vicenda. “Dall’uscita della notizia sugli organi di stampa non facciamo che ricevere telefonate di clienti preoccupati, di coppie di sposi che chiedono conferme e che vogliono spiegazioni. Ma non siamo noi il resort evasore” rimarcano dalla struttura di Cereseto. Il resort che la Guardia di Finanza di Casale ha scoperto come evasore totale si era sempre affidato a servizi catering esterni, una situazione che nulla a che fare con il Monferrato Resort di Cereseto.

OMICIDIO JUVARA: IN MANETTE UN COLLEGA


AGGIORNAMENTO

CASALE (23/06/17 01:00) – È durato meno di 12 ore il giallo attorno all’omicidio del medico rianimatore casalese Andrea Juvara, ucciso questa mattina con dieci coltellate. Già nel tardo pomeriggio è stato fermato un collega, Massimiliano Ammenti, 51 anni. Dopo oltre sei ore è stato dichiarato in arresto dai militari dell’arma ed accompagnato al circondariale di Vercelli. Da determinare il movente se legato a rapporti nell’ambito professionale od extra-ospedaliero.

MEDICO TROVATO MORTO, E’ OMICIDIO?

SAN MARTINO (22/06/17 18.30) – Anche se mancano conferme ufficiali si tratta quasi sicuramente di un omicidio. Iniziano a delinearsi i contorni attorno al delitto scoperto questa mattina a San Martino di Rosignano. Vittima l’anestesista e rianimatore dell’ospedale Santo Spirito Andrea Juvara, 47 anni,  rinvenuto questa mattina dopo le 9:30 dalla compagna che era stata allertata dai colleghi dell’ospedale che non l’avevano visto arrivare. Trovato il corpo esanime è stato lanciato l’allarme (sembrerebbe con ferite ad un fianco) .  Sul posto sanitari del 118, i carabinieri del comando di compagnia e del R.I.S., la polizia, il medico legale, e la procura della Repubblica di Vercelli.

Già in queste ore potrebbero esserci i primi sviluppi.