Archivi categoria: Casale

Santa Caterina Onlus non va in vacanza

Santa Caterina Onlus non si ferma neanche d’estate! Dopo l’ottimo successo delle Passeggiate culturali di luglio , il calendario delle attività prosegue anche nelle prossime settimane. Venerdì 4 agosto, tradizionale appuntamento del primo venerdì del mese alle ore 9.30 con la S. Messa e confessioni. Gli orari di apertura varieranno: da sabato 5 agosto a domenica 3 settembre la chiesa di Santa Caterina e il Welcome Center saranno aperti nelle mattinate di martedì e venerdì, dalle 9 alle 12.30, con preghiera delle Lodi alle ore 9, ad esclusione di martedì 15 agosto. Domenica 13 agosto, in occasione di Casale Città Aperta, apertura straordinaria della chiesa e del Welcome Center dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30. Per la Festa Patronale dell’Assunta, martedì 15 agosto, apertura alle ore 18 con la recita del S. Rosario in collegamento streaming con Lourdes, e a seguire, Festa in Famiglia con merenda sinoira; si prega di aderire entro sabato 12 agosto, chiamando il numero 0142 591375. Per la partecipazione alla serata è gradito un contributo a offerta di € 15. Il 1° settembre, alle ore 9.30, celebrazione della S. Messa e confessioni del primo venerdì del mese. Da lunedì 4 settembre riprende l’apertura ordinaria di Chiesa e Welcome Center: nei giorni lunedì, mercoledì, giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30, mentre nelle mattinate di martedì e venerdì dalle ore 9 alle 12.30. Sabato 9 settembre alle ore 18, appuntamento con la musica classica, Concerto di Arte Organistica del Monferrato con Angelo Manzotti e Massimo Gabba: musiche di Monteverdi, Vivaldi, Handel e Bach. Martedì 12 alle ore 21 Passeggiata serale dal tema “Le Madonne dei Vicoli” accompagnati da Manuela Meni. Si partirà da Santa Caterina. Anche l’autunno sarà all’insegna delle camminate con Alessandro Asperi, sempre con partenza da Santa Caterina: giovedì 21 settembre alle ore 18.30 ‘Walk & Taste’ – Mandoletta, domenica 8 ottobre, ore 7, ‘Walk & Pray’ – Crea e domenica 22 ottobre, ore 14, ‘Walk Around’ – in giro attorno a Casale. Per ogni camminata è previsto un rinfresco finale. È richiesta l’iscrizione entro i due giorni precedenti e un contributo di €15 a copertura delle spese e a favore del restauro della chiesa di Santa Caterina.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Sandi Marcius: totem europeo per la Junior

Presenza in area, post basso ed esperienza: sono queste le caratteristiche che la Junior cercava ed ha individuato in Aleksandar Marcius, pivot croato di 2.08, classe 1990, che ha ieri siglato il contratto che lo legherà quest’anno alla Novipiú Junior Casale. Il secondo straniero dei rossoblù arriva dalla Leb Gold, la seconda lega spagnola, dove nell’ultima stagione con Caceres è stato uno dei migliori centri del campionato, chiudendo a 13.8 punti, 7.3 rimbalzi, 1 stoppata di media, il 61.4% da 2 e il 73.5% ai liberi.
“Sandi”, nickname che lo ha caratterizzato nella sua esperienza quinquennale nella NCAA, completa così un terzetto di lunghi – assieme a Niccolò Martinoni e Luca Severini – di stazza, comprensione del gioco e capacità tecniche.
BIOGRAFIA – Nato a Nedelisce (Croazia) il 25 maggio 1990, Marcius ha iniziato a giocare a basket solamente a 15 anni, scegliendo presto di apprendere la pallacanestro negli Stati Uniti. Trova infatti nello stato dell’Indiana (diventato celebre per tutti gli appassionati di basket, tra cui un giovane Sandi, grazie al film “Hoosiers – Colpo Vincente”) una borsa di studio per La Lumiere Academy di LaPorte, proprio nell’Indiana, liceo di preparazione al college tra i 25 piú considerati d’America. Marcius, a La Porte, viene allenato da Delray Brooks, Mr Basketball nell’Indiana nel 1984, ex assistente di Rick Pitino a Kentucky, figura che gli consente di essere reclutato dal programma dell’Università di Purdue. Sotto coach Matt Painter, Marcius rimarrá 4 anni, sempre in crescita, divenendo uno dei beniamini del pubblico per il costante impegno e lo spiccato agonismo. Si trasferisce poi, nel 2013, all’Università di De Paul, per una stagione da oltre 18’ di media in cui mette assieme 4.8 punti e 4.6 rimbalzi.
CARRIERA PRO – Dopo il college, per Marcius si aprono le porte del professionismo in Europa, iniziando dalla natìa Croazia. Firma infatti un contratto con Sibenik, in A1 croata, registrando 9.7 punti e 6.4 rimbalzi di media. Nella stagione successiva scopre la Spagna, in Leb Plata, diventando presto uno dei migliori lunghi del campionato (14.9 punti, 9.3 rimbalzi) e continuando una crescita che l’ha portato, nell’ultima stagione, ad imporsi con numeri simili anche ad un livello piú alto. Con Caceres non raggiunge i Playoff per la promozione in ACB, ma viene nominato tre volte giocatore della settimana, va in doppia cifra in 29 partite su 34 (4 volte oltre i 20 punti, con un high di 29) e cattura 17 volte almeno 8 rimbalzi.
Ora Casale, accolto così da coach Marco Ramondino: “Marcius arriva da un campionato competitivo come la LEB Gold dove ha dimostrato di poter avere un buon impatto sia dal punto di vista offensivo che difensivo. E’ un giocatore che, nei suoi tre anni da professionista dopo il college, ha avuto una crescita graduale e il campionato italiano rappresenta un ulteriore passo nella sua carriera. Ci permetterà di avere una front line di grande taglia oltre ad un assetto diverso rispetto a quello delle ultime due stagioni, con la possibilità di variare i quintetti grazie anche all’intelligenza e alla versatilità di Martinoni e Severini.

Entro il 2018 ripristinata la linea Casale-Mortara

CASALE – Entro il 2018 sarà riattivata la linea ferroviaria tra Casale Monferrato e Mortara. Nei primi 6 mesi del 2019 toccherà quindi alla riattivazione di quella tra Casale e Vercelli. Ad annunciarlo, lunedì, nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale, all’interno di un nuovo incontro del Tavolo Tecnico sui Trasporti voluto dal sindaco Titti Palazzetti, sono stati per conto dell’Agenzia per la Mobilità Piemontese il direttore Cesare Paonessa e il vice presidente Paolo Filippi. «Abbiamo lavorato insieme come territorio per raggiungere questo risultato, frutto dell’impegno dei cittadini, delle istituzioni e dell’Amministrazione che è stata al fianco della popolazione. Siamo contenti che la Regione, attraverso l’assessore Balocco, abbia recepito questa nostra esigenza facendo seguito agli indirizzi governativi. Non si tratta solo di un miglioramento dei servizi ma di un’iniziativa in grado di ridurre l’inquinamento e aumentare la sicurezza» ha introdotto il sindaco Palazzetti. Su quale sarà l’iter di realizzazione ha relazionato Filippi: «Entro il termine dell’estate sarà sottoscritto un unico protocollo d’intesa per la riattivazione delle due linee. La Casale-Vercelli è una priorità della Regione mentre la per la Casale – Mortara i colloqui con la Lombardia sono in stato avanzato». «Dopo la sottoscrizione potranno iniziare i lavori – ha proseguito Paonessa – Casale farà da snodo tra Mortara e Vercelli, il servizio sarà affidato a Trenord».
A regime, con entrambe le linee in funzione, saranno due i convogli impegnati in un circuito circolare tra Vercelli e Mortara. Gli orari saranno parametrati alle esigenze del pendolarismo e alle coincidenze con i servizi già esistenti. L’assessore ai trasporti Sandro Teruggi è quindi intervenuto ricordando l’importanza che gli orari dei convogli sulle linee in via di riattivazione vengano coordinati con quelli del servizio su gomma che collega Casale Monferrato ai paesi del suo circondario. «Quella di oggi è una conferma importante, penso ai benefici che avranno i lavoratori della sede di Amazon, di prossima apertura. Mi auguro che le linee possano in futuro essere utilizzate anche per il trasporto merci e che venga ultimata la loro elettrificazione» ha commentato il sindaco di Vercelli Maura Forte.
All’incontro del tavolo hanno preso parte moltissimi rappresentanti delle realtà che lo costituiscono: oltre al Comune di Casale Monferrato anche Legambiente, Casale Bene Comune, AFP (Associazione Ferrovie Piemontesi), le Province di Alessandria e Pavia, i Comuni di Alessandria, Vercelli, Candia e Mortara, l’Associazione dei Comuni del Monferrato, presente con il presidente Fabio Olivero, il mondo della scuola, dall’Università del Piemonte Orientale agli istituti Negri, Leardi, Sobrero e Balbo, oltre che i rappresentanti dei pendolari e del mondo sindacale.