Archivi categoria: Direttore

Monferrato Resort di Cereseto: nulla a che fare con l’indagine della Gdf

CERESETO – In merito alla notizia relativa all’indagine compiuta dalla Guardia di Finanza di Casale che ha scoperto un resort che è risultato evasore totale nel periodo fra il 2001 e il 2016 i responsabili del “Monferrato Resort di Cereseto” con sede alla Cascina Palau, precisano fermamente che la loro struttura è totalmente estranea alla vicenda. “Dall’uscita della notizia sugli organi di stampa non facciamo che ricevere telefonate di clienti preoccupati, di coppie di sposi che chiedono conferme e che vogliono spiegazioni. Ma non siamo noi il resort evasore” rimarcano dalla struttura di Cereseto. Il resort che la Guardia di Finanza di Casale ha scoperto come evasore totale si era sempre affidato a servizi catering esterni, una situazione che nulla a che fare con il Monferrato Resort di Cereseto.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

L’abbraccio di Papa Francesco a don Carlo Grossetti

Alla Messa del Papa di martedì 13 mattina a Santa Marta hanno partecipato due casalesi d’eccezione: il Card. Severino Poletto e don Carlo Grossetti, entrambi a festeggiare il loro 60° anniversario di ordinazione sacerdotale. Papa Francesco al termine della Messa si è intrattenuto amabilmente con loro. Don Carlo esprime la gioia grande per l’incontro, seppur logicamente breve, col Santo Padre: affettuoso, paterno e commovente, che porterà sempre in cuore.

E’ felice di aver avuto l’opportunità di vivere questo momento e ringrazia di vero cuore l’amico e compagno di seminario e di ordinazione sacerdotale “don Severino” per essersi prodigato perché si realizzasse, ringraziando pure tutti i parrocchiani che hanno avuto la bella idea di fargli “anche” questo regalo (forse il più gradito) per i suoi 60 anni di sacerdozio.

“Papa Francesco – confida don Carlo – è davvero una persona magnifica! La sua autenticità risalta anche da quanto detto ieri nell’omelia: ha ricordato che il compito del cristiano è essere luce e sale per gli altri: il “sì”, il “sale”, la “luce”: queste le tre parole evangeliche su cui si è soffermato sottolineando che l’annuncio del Vangelo è “decisivo”, non ci sono “sfumature” del sì e del no che, alla fine, portano solo a una sicurezza fittizia e artificiale”.

Don Grossetti, partito nella mattinata del 12  giugno con la Freccia Rossa insieme al Card. Poletto da Torino, ha alloggiato in Santa Marta ed è ritornato la sera del 13 sempre con la Freccia Rossa.

p.b.

Il Vescovo Catella al termine del mandato

31-03-2011 il vescovo alceste catella in duomo

Nella riunione del Consiglio Presbiterale del 23 marzo il nostro Vescovo ha confidato ai sacerdoti i sentimenti che prova all’avvicinarsi del termine del suo mandato nella nostra diocesi. Infatti il prossimo 5 maggio al compimento del 75° anno di età avranno effetto le sue dimissioni presentate al Santo Padre lo scorso 5 maggio 2016 “hunc pro tunc” (ora per allora), date con largo anticipo per consentire la scelta del successore in tempi che Mons. Catella ritiene brevi.
Nominato Vescovo quando era Vicario Generale di Biella e succeduto a Mons. Zaccheo morto improvvisamente a Fatima il 20 novembre 2007, mons. Catella dovette affrontare una delicata e pesante situazione finanziaria della diocesi e del Seminario, ora messa sotto controllo con attenta e continua opera di sobrietà, per primo da lui stesso effettuata.
Il Vescovo ha ricordato come nel 2010 al posto dei nove vicariati foranei istituì 14 Unità Pastorali, poi accorpate in 12, che hanno lo scopo di avere maggior interazione tra tutti i battezzati, sacerdoti, religiosi e laici per lo sviluppo della vita cristiana in tutte le comunità parrocchiali.
Ha annunciato che a conclusione del suo mandato avrà la gioia di conferire l’ordine sacerdotale al diacono Francesco Garis la sera del 6 maggio p.v. e ha comunicato che quando sarà nominato il suo successore tornerà ad abitare a Biella nel Seminario.
Ha infine espresso la gioia di aver incontrato tante persone buone e di fede, la collaborazione dei sacerdoti e delle autorità civili e si è detto certo che il Papa sceglierà il Vescovo più adatto per la diocesi di Casale, che lui porterà sempre nel cuore.
p.b.