Archivi categoria: Giovani@scuola

I “centini” con lode raccontano la loro maturità

LE INTERVISTE COMPLETE A TUTTI I RAGAZZI CHE HANNO CONSEGUITO 100 E LODE ALL’ESAME DI MATURITA’ NEL  NUMERO DI GIOVEDI’ 13 LUGLIO DE “LA VITA CASALESE”

Classe 3ªACL – Alunni ammessi all’Esame di Stato 21 – tutti promossi: Matilde Clara Berta 70/100, Raffaele Bilello 64, Martina Bonelli 100 e Lode, Michele Bonicelli 65, Martina Bortoloni 100, Edoardo Cantamessa 84, Giorgia Cerchio 88, Lorenzo Chiariello 80, Cecilia Conte 100 e Lode, Elena Dell’Oste 91, Alberto Giambelli 80, Hygerda Guma 100, Beatrice Mare 92, Franceca Padovan 78, Federico Pradissitto 95, Andrea Raviola 76, Chiara Riviera 100, Davide Salvaneschi 75, Giovanni Santopietro 65, Giorgia Sapuppo 92, Alice Sida 80.

Cecilia Conte, 3ªA, 100 e lode: «La lode è stata una sorpresa anche se l’esame è andato secondo le mie aspettative. La terza prova è stata più difficile del previsto, mentre la seconda prova l’ho affrontata senza difficoltà. Siamo stati fortunati perché era un brano di Seneca, un autore che abbiamo studiato molto durante l’anno. Ora mi godrò il regalo per la lode, un viaggio ad Amsterdam con il mio ragazzo, poi mi metterò di nuovo sui libri per preparare l’esame di ammissione alla facoltà di Medicina a Pavia».
Martina Bonelli, 3ªA, 100 e lode: «Il voto ha rispettato il percorso scolastico e anche l’esame è passato senza grandi sorprese. Anche se ho seguito studi classici probabilmente sceglierò un percorso scientifico. L’ipotesi più accreditata è matematica che da sempre è una mia passione. Ora un po’ di meritato riposo al mare, poi ancora un po’ di spiaggia con le amiche e, quando tornerò, partirò con i miei genitori per un tour in una città d’arte, anche se dobbiamo ancora decidere la destinazione».
Martina Bortoloni 3ªA, 100: «Sinceramente pensavo fosse più difficile. La seconda prova è andata meglio delle aspettative. Ho sempre avuto una buona media e sapevo di poter raggiungere un voto alto ma non mi aspettavo il 100. Ora un po’ di vacanza e poi sui libri per preparare il test di ammissione a Medicina a Pavia».
Hygerda Guma 3ªA, 100: «L’esame? Me lo aspettavo un po’ più difficile, ma ero molto preparata e sono riuscita a superarlo senza difficoltà. Sapevo di poter raggiungere il 100 ma non era scontato, quindi sono molto contenta. Anche se arrivo da un percorso classico, per il futuro pensavo di dedicarmi ad una materia scientifica, tipo medicina. Ora un po’ di vacanza e poi di nuovo sui libri per preparare i test di ammissione all’Università».
Chiara Riviera 3ªA, 100: «L’esame è andato molto bene, soprattutto grazie alla seconda prova. E’ uscito un autore che durante l’anno abbiamo studiato molto, soprattutto grazie alla professoressa Giachino. Fondamentale è stata anche la preparazione della Commissione che è riuscita a mantenere un ambiente molto rilassato, senza pressioni. Questo sicuramente ha contribuito a far andare bene l’esame a me, ma anche ai miei compagni. Ora mi riposerò un po’, ma poi mi rimetterò sui libri per preparare l’esame di selezione alla facoltà di Biotecnologia di Pavia».

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Maturità: a tu per tu con il “quizzone”

FOTO E INTERVISTE SULLE ALTRE PROVE SCRITTE D’ESAME SUL NUMERO DI OGGI, GIOVEDI’ 29, DE «LA VITA CASALESE»

CASALE (am) – Da soli, in gruppetti, con le amiche o il fidanzatino, hanno tutti l’aria visibilmente sollevata gli studenti davanti a scuola, appena usciti, nella tarda mattinata di lunedì, dopo aver affrontato quella che viene definita la “terza prova”, oppure il “quizzone”, l’ultimo degli scritti della maturità, iniziati mercoledì scorso, 21 giugno.
“E’ andata bene, sono soddisfatta, delle quattro materie che dovevamo affrontare (inglese, matematica, arte e filosofia) ho trovato solo qualche piccola difficoltà per filosofia – dice Martina Zecchin, di Ozzano, della V A del Liceo delle Scienze Umane – In ogni caso, due ore e mezza sono state sufficienti per fare tutto; anche le prime due prove scritte le ho trovate abbordabili, per italiano ho scelto la traccia storica che mi ispirava maggiormente. Per ciò che riguarda l’orale passerà il 4 luglio; porterò una tesina su “Alice nel paese delle meraviglie”, l’opera di Lewis Carrol che ritengo ancora molto attuale nonostante sia stata scritta nel 1865”.
“Ero agitatissima e molto preoccupata, invece è andata meglio di quanto mi aspettassi. Ho trovato le domande piuttosto facili. – commenta la sua compagna Beatrice Salvaneschi, di Casale – Oggi sicuramente un po’ di relax perché stanotte ho faticato a dormire e alle 5 ero già sveglia. Poi da domani si ricomincerà con lo studio, in vista degli orali”. Beatrice confida di avere un portafortuna nell’astuccio, una piccola pietra presa sul Gran Sasso. “Ne avevo prese altre simili per le mie compagne, è un oggetto che ci unisce e credo sia di buon auspicio per questi esami”, afferma la ragazza.
Ha l’aria tranquilla e rilassata anche Emanuele Cabiale di Ottiglio che frequenta la V B al Liceo Linguistico. Fisica, francese, filosofia e tedesco erano le quattro materie che gli studenti dovevano affrontare per il famoso “quizzone”. “Non ho avuto particolari difficoltà – dice il giovane – e anche le altre due prove scritte penso siano andate bene. Oggi di nuovo a capofitto nello studio, perché sarò tra i primi a passare all’orale, tra due giorni.”
Quattro chiacchere a pranzo con le amiche per rilassarsi un po’ per Francesca Scarrone, di Casale, della V A sempre del Linguistico. “La terza prova è stata sicuramente la più difficile delle tre, ma i nostri insegnanti ci hanno preparato bene, eravamo tutti tranquilli. – sostiene la studentessa – Passerò all’orale il 6 luglio, quindi c’è tempo per prepararsi. A settembre frequenterò Scienze Politiche a Milano; ma prima una bella vacanza in America a casa della famiglia che mi aveva già ospitato lo scorso anno. Non vedo l’ora di partire”.
Un po’ di meritato relax sulla panchina per Michela Martelli e Christian Cavarretta, lei di Casorzo, lui di Trino Vercellesi, entrambi frequentanti la V Perito Chimico del Sobrero.
“E’ stata una prova fattibile, anche se stamattina ero abbastanza preoccupata. Invece è andato tutto bene.  – sottolinea Michela – Gli orali saranno presto, venerdì 30 giugno, ma meglio così, ho ancora qualche giorno per ripassare e poi non ci penserò più. Ad agosto mi aspetta una bella vacanza in Sicilia, e al rientro mi metterò alla ricerca di un lavoro, spero nell’ambito dei miei studi”.
“Io, al contrario, non ero particolarmente ansioso e le prove sono state più facili del previsto. – dice Christian – Delle prime due prove scritte, ho trovato un po’ più difficoltosa quella di “Impianti”, la seconda; purtroppo ci è toccato un argomento che non avevamo affrontato durante l’anno”. Parlando di argomenti più lievi, il giovane dice che andrà in vacanza in Sicilia con Michela e che a settembre, anche lui, si dedicherà alla ricerca di un lavoro.
“A parte la seconda prova, di matematica, che abbiamo trovato tutti piuttosto difficile, credo che le altre siano andate bene. Le tracce del tema di italiano erano belle, a parte la prima, l’analisi del testo di Giorgio Caproni – commenta Sofia Milanese, di Conzano, V A del Liceo Scientifico –  Oggi relax assoluto e poi inizierò a ripassare per gli orali del 4 luglio. A fine luglio ci attende una bella vacanza a Malta con i compagni, e a settembre proverò Biotecnologie e Scienze Infermieristiche”.
“La prova di stamattina non mi è parsa troppo difficile – conferma la compagna Giulia Malpassuto – Ero abbastanza ansiosa ieri sera e oggi, prima di iniziare, ma poi tutto è filato liscio. Ora mi prenderò un giorno di pausa e poi inizierò a ripetere la tesina. Il 13 settembre ho l’esame di Professioni sanitarie, spero di passare Fisioterapia ma come seconda scelta opterò per Ostetricia che andrebbe comunque bene perché mi piace molto”.

Maturità: oggi la seconda prova

CASALE – Sono 557 gli studenti casalesi che da ieri mattina hanno iniziato l’esame di maturità. Alle 8,30 al via con la prova scritta d’italiano, uguale per tutti, che ha visto gli studenti in una prova con durata massima di 6 ore, la più lunga dell’esame. Ad ogni maturando è stato consegnato un fascicolo contenente le tracce elaborate dal Miur, poi la scelta tra analisi del testo, saggio breve, tema storico o tema di attualità. Fra i temi affrontati la lirica Versicoli di Giorgio Caproni, intellettuale livornese vissuto a cavallo tra le due guerre, per quanto riguarda l’analisi del testo; la natura tra minaccia e idillio per il saggio breve in ambito artistico e letterario e poi «disastri e ricostruzioni» per il saggio storico politico. Diversi hanno scelto di affrontare un articolo di Marro su robotica e nuove tecnologie nel mondo del lavoro per il tema scientifico, per l’attualità il progresso partendo da una citazione di Edoardo Boncinelli da “Per migliorarci serve una mutazione” e i decenni degli anni ‘50 e ‘60, ovvero 7quelli del miracolo economico, per il tema storico, a partire da citazioni di Piero Bevilacqua (“Lezioni sull’Italia repubblicana”) e Paul Ginsborg (“Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”).  Oggi si procede con la “prova d’indirizzo” e lunedì la terza prova scritta.