Archivi categoria: Altri sport

In sella i ragionieri… Fantozzi

CASALE – Per un giorno Casale e le strade monferrine sono diventate una sorta di set a cielo aperto per rivivere una delle scene più divertenti dell’intero cinema italiano: la Coppa Cobram, ovvero la massacrante corsa ciclistica, il momento clou di “Fantozzi contro tutti”, terzo capitolo della serie cinematografica che aveva come protagonista il celeberrimo personaggio creato e interpretato da Paolo Villaggio.
Uno dei film cult degli anni ’80. Fantozzi, Filini e i colleghi subiscono le angherie del capo fanatico di ciclismo, il visconte Cobram, che fra una sequenza di quiz a bruciapelo sulla storia della bicicletta e una sgambata serale a Pinerolo, obbliga i poveri impiegati a partecipare alla prima edizione di una corsa ciclistica a lui intitolata: la Coppa Cobram. Molti concorrenti “periranno” nell’impresa: Filini, Colsi e Vannini finiranno fuori strada, piombando nella trattoria “Al Curvone” nel bel mezzo di un pranzo nuziale. E Fantozzi, grazie ad una potentissima sostanza dopante, riuscirà a superare l’unico avversario rimasto in gara, ma senza festeggiamenti: freni rotti e corsa che si conclude finendo dentro un carro funebre. E domenica una trentina di appassionati provenienti dalla zona, ma anche da Liguria e Toscana si sono dati appuntamento in piazza Castello per proporre una “cicloturistica vintage” ispirata proprio al film di Fantozzi.
Quasi tutti i partecipanti hanno rispettato il regolamento: bici del secolo scorso e abbigliamento legato agli anni ‘80.
“Per un giorno da ragioniere ho vestito i panni del ragionier Fantozzi – ci scherza su l’ex assessore all’Ambiente a Casale Riccardo Revello fra i protagonisti della goliardata ciclistica che ha percorso il tracciato di oltre 50 chilometri in sella ad una bici da corsa francese degli anni Trenta con storica divisa di fine anni Settanta della storica Società Ciclistica Pedale Casalese – la verità che da quegli anni sono passati 70 chili, ma non la passione per la bici e una giornata all’aria aperta”. Dopo la tradizionale partenza alla “bersagliera” i partecipanti alla prima edizione della Coppa Cobram a Casale hanno raggiunto Terruggia e subito tappa ad Occimiano per colazione con pane salame e birra offerta dalla Pro Loco. Poi percorso pianeggiante e salita alla Cima del Diavolo, a Monte Valenza: fatta dalla maggior parte sui gomiti, e poi il momento clou, il rinfresco alla trattoria del curvone a Rivalba di Valmacca. La “benzina” per il pezzo finale con rientro nel primo pomeriggio a Casale. Già si pensa alla seconda edizione. E le idee sono tante.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

La Coppa Cobram, sulle orme di Fantozzi

CASALE – In sella sulle tracce di Fantozzi: a Casale domenica in programma la prima Coppa Cobram, una singolarissima corsa goliardica ‘vintage’ che partirà da Casale e attraverserà tutto il Monferrato. Insieme alla scena della Corazzata Potemkin quella della Coppa Cobram è una degli spezzoni più noti della saga di Fantozzi. Ovvero la Coppa Cobram, la massacrante corsa ciclistica, il momento clou di ‘Fantozzi contro tutti’, terzo capitolo della serie cinematografica con protagonista il personaggio creato e interpretato da Paolo Villaggio. Fantozzi, Filini e i colleghi subiscono, in un crescendo grottesco, le angherie del capo fanatico di ciclismo, il visconte Cobram, che fra una sequenza di quiz a bruciapelo sulla storia della bicicletta e una sgambata serale a Pinerolo, obbliga i poveri impiegati a partecipare alla prima edizione di una corsa ciclistica a lui intitolata. È la Coppa Cobram, sarà una strage. Ora l’idea goliardica di proporre una “cicloturistica vintage” ispirata al film approda a Casale, dove domenica 21 maggio, con ritrovo, alle 9,30, di fronte al Caffè San Carlo (“per la distribuzione della “bomba”), partirà la prima Coppa Cobram Casale. Coppa Cobram non è una competizione agonistica, non ha sponsor di nessun tipo e l’iscrizione è gratuita, basta rispondere a questa semplice domanda: “Alla Milano-Sanremo del 1931 arrivò terzo Piemontesi, secondo Guerra…e primo?”.
La Coppa Cobram è aperta a tutte le bici da corsa, da pista (si raccomanda almeno il freno anteriore installato) da ciclo cross, da passeggio, a bacchetta o con fili, purché vintage (dal 1900 a fine anni ’80). Mountain bike, bici moderne e bici elettriche sono vietate.
È consigliato l’abbigliamento a tema: non saranno ammessi abbigliamento e atteggiamenti in tono farsesco, parrucche da clown, travestimenti vari non inerenti con il film e i suoi personaggi. Il film è girato negli anni ’80 quindi vanno bene tute, felpe e in genere vestiti di quell’epoca o qualsiasi abbigliamento ciclistico vintage dell’epoca. Casco consigliato ma non obbligatorio. Il percorso, di circa 53 chilomentri prevede la partenza da Casale e poi San Germano, Terruggia, Roncaglia, Occimiano, Giarole, Villabella, Monte Valenza (la Cima del Diavolo),Pomaro, Bozzole, Rivalba (Pausa Pranzo, ovviamente alla trattoria “Al curvone”, 5 euro il primo, più birra piccola),Valmacca, Ticineto, Frassineto e ritorno a Casale Monferrato. Dunque appuntamento per tutti i novelli Fantozzi e Filini fissato per domenica 21 maggio, alle 9.30 per il ritrovo davanti al Caffè San Carlo e alle 10 per la partenza. Info 335-1706028 (Edoardo) e 340-7022624 (Nicola).

Stracasale: presentati i nuovi percorsi

CASALE – Si svolgerà venerdì 26 maggio, a Casale Monferrato, la trentottesima edizione della Stracasale, tradizionale appuntamento podistico non competitivo e di solidarietà in favore di ANFFAS Onlus e Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. Ad organizzare la manifestazione sono il Comune di Casale Monferrato (Assessorato allo Sport) e l’Associazione Anffas.
La presentazione dell’edizione 2017 si è tenuta lunedì 8 nella Sala Guala a Palazzo San Giorgio alla presenza del vice sindaco e assessore allo sport Angelo Di Cosmo, affiancato da Davide De Luca dell’ufficio sport, del presidente dell’Anffas Giovanna Scagliotti, con Paolo Pensa, Piero Castagnone e Michele Melotti, di Olga Bonzano e di Rosina Rota della Fondazione per la Ricerca sul Cancro.
«La Stracasale è un evento importante, una giornata di festa, di aggregazione sociale e di solidarietà che quest’anno si fregia del poter essere inserita tra gli appuntamenti di Monferrato European Community of Sport. Grazie agli sponsor che sostengono quest’iniziativa ormai entrata a far parte stabilmente della nostra tradizione» ha introdotto Di Cosmo.
Il programma
Alle ore 17 inizierà in piazza Castello l’animazione musicale con dj, la consegna dei coupon per l’estrazione della lotteria a premi, i giochi e gli spettacoli con i ragazzi dell’oratorio del Duomo e l’esibizione della scuola di ballo ASD Artistica Casale.
Alle ore 19 inizierà la gara dei bambini fino alla terza media lungo un percorso di 2,6 km. Saranno premiati il primo e il secondo classificato di ogni classe dalla prima elementare, seguirà l’estrazione dei premi della lotteria benefica offerta dall’agenzia MGS: primo premio una bicicletta.
Alle ore 20 prenderà il via la corsa degli adulti attraverso un percorso di 8,4 km che si snoderà tradizionalmente per le vie cittadine. Ci saranno premi per i primi tre uomini e per le prime tre donne. Saranno inoltre premiati il partecipante più giovane, il più anziano, il più stravagante, tutti i gruppi di almeno 30 iscritti.
Come e dove acquistare la maglietta-pettorale
Per partecipare alla manifestazione o anche solo per sostenere il suo intento benefico è sufficiente acquistare, al costo di 5 euro, la maglietta-pettorale in vendita, oltre che in moltissimi esercizi commerciali del territorio, anche nella sede di ANFFAS in via Leardi 8, da sabato 13 maggio in via Roma in corrispondenza dell’ex chiesa di Santa Croce e, nelle mattinate del 18 e del 24 maggio, nel cortile del Comune in via Mameli, oltre che a partire dalle ore 15 in piazza Castello il giorno della manifestazione.
La maglietta per i bambini ha, in omaggio, anche un simpatico gadget: un evidenziatore a tre colori.
In occasione dell’edizione del 2016 furono vendute oltre 5000 magliette e gli organizzatori si augurano di bissarne il successo.