droga

COCAINA IN CANTINA: MAXI SEQUESTRO IN CITTA’

CASALE – I carabinieri della Compagnia di Casale, guidata dal maggiore Natale Grasso, hanno assestato un duro colpo allo spaccio locale di stupefacenti. E’ stato arrestato un albanese che aveva oltre un chilo e cento grammi di cocaina, droga che secondo gli inquirenti veniva smerciata principalmente nell’ambiente di connazionali residenti in città. In carcere è finito Elio Bulko, 37 anni, residente in città, già gravato di precedenti di polizia. Già nel mirino dei carabinieri a far alzare la guardia nei suoi confronti il fatto che sul suo profilo Facebook a volte era ritratto con catene d’oro e orologio Rolex al polso. Una situazione di agiatezza economica che strideva con il fatto che fosse senza lavoro. I carabinieri del Nucleo operativo hanno così intensificato i controlli nei confronti dell’albanese che risiede in Strada Cavalcavia. Insospettiva il fatto che uscisse spesso di casa e poi si infilasse in un portone, pochi metri prima del’ingresso della sua abitazione. La mattina di domenica scorsa i carabinieri hanno deciso di intervenire. Si sono infilati nel portone e hanno scoperto che l’uomo aveva a disposizione una cantina che utilizzava probabilmente come magazzino. E’ stato trovato in possesso di un panetto incelofanato contenente un chilo di cocaina. E’ seguita la perquisizione nella sua abitazione dove i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 14 involucri di carta stagnola contenenti oltre un etto e mezzo di altra cocaina, un bilancino di precisione e 2300 euro in contanti ritenuti provento di attività illecita. Gi inquirenti ritengano che l’uomo facesse il “carico” sulla riviera Romagnola. E’ stato arrestato e condotto in carcere a Vercelli. Dopo la convalida, sono stati disposti i domiciliari e fissata l’udienza del processo per il prossimo 25 maggio.

FacebookTwitterGoogle+Condividi