taglio-del-nastro-2016

Festa del Vino: un successo straordinario

CASALE – Una kermesse che ogni anno fa registrare una crescita costante di numeri e consensi. Boom di presenze al primo weekend della 55ª edizione della “Festa del Vino” al mercato Pavia in piazza Castello.
La “Monferrina”, con il sorriso di Alessia Cavaliere, 18 anni, è stata la testimonial della tradizionale kermesse che è stata inaugurata venerdì pomeriggio con il taglio del nastro del sindaco Titti Palazzetti. “A tavola ogni tanto assaggio il Barbera, anche se il nonno calabrese mi fa scoprire i vini della sua terra d’origine e poi non nascondo che ho un debole per la Malvasia” rivela la studentessa del quinto anno del corso Turistico al Leardi. “Una rassegna sempre più in crescita, e quest’anno accogliamo l’ingresso di quattro nuove Pro Loco – ha detto soddisfatta l’assessore Daria Carmi – così come i dati danno un aumento di presenze di turisti a Casale e in Monferrato”.
La manifestazione settembrina è uno splendido biglietto da visita del territorio, e soprattutto delle sue specialità enogastronomiche.
Venerdì sera è partito il primo assalto agli stand delle 25 Pro Loco che riproporranno antipasti, primi, secondi e dolci anche il prossimo fine settimana. “Cominciamo stasera con i primi assaggi, poi si torna anche domenica a pranzo per poter scoprire e degustare le tante proposte” è stata la promessa di casalesi fra i primi a prendere posto a tavola. Buona affluenza anche per i primi tre concerti di Folkermesse che vengono trasmessi in filodiffusione anche nella tensostruttura della festa al mercato Pavia.
Numerosi gli eventi collaterali che hanno accompagnano la kermesse settembrina. Sotto i portici di via Roma si è svolta la tradizionale “Tavolozza Settembrina” a cura del circolo culturale Ravasenga, mentre in piazza Mazzini si è tenuto per tutta la giornata il mercatino biologico “Il Paniere”.
Al PalaFiere di piazza d’Armi per due giorni la mostra scambio di auto e moto d’epoca a cura del “Vespa Club Monferrato” e il 15° raduno nazionale memorial Vespa Club con 300 partecipanti. Saltati invece per il maltempo i tradizionali fuochi d’artificio sul lungo Po, davanti al Castello, che verranno proposti questo sabato sera. Domenica invece è stato il gran giorno delle majorettes. Il centro storico si è colorato con la maxi sfilata delle majorettes presenti a Casale per festeggiare il il “cinquantenario della nascita della prima majorette in Italia” su iniziativa di Gianna Sassone, presente con il suo nuovo gruppo. Inizio in piazza Dante con il raduno degli undici gruppi e delle 250 majorettes provenienti da tutto il Piemonte e anche dall’Emilia. A guidare i gruppi la Banda Musicale di Occimiano con sfilata che ha percorso le vie del centro storico fino ad arrivare al Mercato Pavia dove si sono esibite le majorettes.

FacebookTwitterGoogle+Condividi