Graffiti Festival a Terruggia

TERRUGGIA –  Sabato 1° e domenica 2 ottobre la piazza di Terruggia ospiterà la seconda edizione della manifestazione Graffiti Festival, due giorni di performance con gli artisti della bomboletta che si cimenteranno a realizzare opere a tema libero, con una particolare attenzione a tutto quello che succede nella strada “… Tut an tla stra”. “Dopo il grande successo dell’edizione precedente, quest’anno è stato profuso grande impegno per consolidare il GraffitiFestival Terruggese e promuoverlo come manifestazione culturale di riferimento per tutto il nostro territorio”,  commenta la presidente della Pro Loco Irene Cavallone. Al festival dei Writerruggia è prevista la partecipazione di oltre quaranta writers provenienti dall’Europa (Francia e Spagna), dall’Italia settentrionale e dal Piemonte. L’animatore artistico della manifestazione, come nella precedente edizione, sarà il noto writer casalese Marco De Rosa.Domenica dalle 10, con le loro opere di street art, parteciperanno anche i ragazzi del centro “L’Albero in Fiore” di Casale. Nei due giorni dedicati ai writers ci saranno numerosi eventi collaterali; in particolare sabato sera, dalle 19 alle 24, lo spazio musicale sarà dedicato al Rock Blues con la Band Monferrina Socks in the River. I musicisti che compongono la band sono Mike della Vela e Mauro Deregibus chitarre, Marte Rosso e Fabiola di Nucci voci, Marco Godino basso, Massimo Degiovanni e Claudio  Castellaro batteria e percussioni e Massimo Alsino piano, fisa e armonica (il gruppo domenica suonerà a Rosignano in occasione di Vendemmia in Arte).
Nella giornata di sabato, gli artisti di Ops!Teatro collaboreranno con i bimbi presenti al laboratorio di costruzione e manipolazione di macchine volanti. Aeno con il suo laboratorio artistico illustrerà ai bambini come funziona il processo creativo quando si cerca di creare un’opera d’arte. Infine, caricaturisti e fumettisti proporranno fumetti, disegni e caricature. Anche domenica sono previsti molti eventi: la maratona fotografica, con la partecipazione di fotografi amatoriali e non, che dovranno presentare quattro foto su diversi argomenti, che saranno comunicati dalla giuria all’atto dell’iscrizione, l’organetto di Barberia alla Casa di Riposo il mattino e in piazza nel pomeriggio; la biciclettata organizzata dalla Fiab e pranzo conviviale in piazza con tutti gli artisti partecipanti al festival.
Nelle due giornate si potrà visitare, con preparate guide, l’Infernot del Municipio e partecipare al gioco ideato dal portale “Dopo l’Unesco, Io Agisco”, progetto della Regione Piemonte.
Per partecipare al gioco basta collegarsi al link  http://www.ioagisco.it/it/progetto/435/

FacebookTwitterGoogle+Condividi