IL CARO “GIBUS” è TORNATO ALLA CASA DEL PADRE

gigi-bustoCASALE – La Città e la Redazione del nostro giornale sono in lutto per la scomparsa del collega Luigi Busto, 84 anni compiuti lo scorso 25 agosto, fratello del nostro direttore don Paolo, scomparso questa notte alle 2.10 del mattino. L’ultimo respiro lo ha esalato in un letto della Casa di Cura Padre Pio, che sorge proprio di fronte la Redazione della sua tanto amata redazione de La Vita Casalese, dove era ricoverato da luglio a causa di una forma molto aggressiva di mesotelioma pleurico.

Era stato dirigente commerciale della Samber prima e della Siver poi. Nel 1980, con l’assunzione della direzione da parte del fratello don Paolo Busto, era diventato prezioso collaboratore de La Vita Casalese, coordinando per oltre vent’anni la redazione sportiva. Negli ultimi anni si era invece dedicato al giornalismo d’inchiesta. Decano dei giornalisti e della Stampa diocesana, era stato nominato alcuni anni fa Cavaliere Pontificio dell’Ordine di San Silvestro.

Una vita trascorsa cristianamente al fianco della tanto amata moglie Rosa, con la quale era convolato a nozze il 26 settembre 1959 e dalla quale aveva avuto i due figli Maurizio e Alberto.

Il Rosario sarà recitato questa sera alle 21 nella Chiesa dell’Addolorata dove domani, 8 ottobre, alle 14.45 saranno celebrate le esequie.

Gigi, oltre ai fratelli Paolo e Giovanni, ed alla moglie Rosa, lascia figli Maurizio con Elisa, ed Alberto con Caterina, e gli amati nipoti Giulio, Stefano ed Elena.

FacebookTwitterGoogle+Condividi