L’addio a Carlo Musso, il decano dei tipografi

Necro Musso CarloCASALE – E’ mancato il decano dei tipografi casalesi. Si è spento a 85 anni Carlo Musso, una delle figure storiche della stampa monferrina. Agli inizi degli anni Sessanta aveva fondato con Francesco “Ciccio” De Sanctis, Angelo Martinotti e Gino Romagnolo, già tutti mancati, la “Tipografia Operaia Artigiana” che aveva sede in via Lanza al piano terreno dell’edificio del’Opera Pia San Giuseppe dove per anni si stampava il settimanale diocesano “La Vita Casalese” con la direzione di don Evasio Miglietta. Per decenni è stata punto di riferimento per la stampa in città di manifesti, volantini e anche di calendari. Con De Sanctis era stato uno degli ultimi a tenere la tipografia che agli inizi degli anni Novanta divenne con i colleghi più giovani “La nuova operaia”.
La funzione funebre sarà celebrata questa mattina alle 9,30 nella chiesa parrocchiale di Santo Stefano. Lascia la moglie Olga, con cui abitava in via Leardi 31, le figlie Sabrina e Silvia e il fratello Mario. Dopo la cremazione a Valenza le ceneri saranno tumulate nel cimitero di Franchini d’Altavilla.

FacebookTwitterGoogle+Condividi