Novipiù travolge Rieti

CASALE – La Novipiù travolge Rieti 88-67 e torna a correre nel gruppo Ovest della Legadue. Partita perfetta del team di Ramondino che fatica solo nei primi dieci minuti, poi arriva il successo più rotondo di stagione. In partenza Rieti fa valere le sue torri, con Casale che ci mette qualche minuto a trovare la giusta quadratura, ma è una Junior “operaia” che lotta e non ha paura ad andare a prendere i palloni nella spazzatura. Tomassini detta i tempi con Bray e Saunders che fanno male dalla distanza. Anche Martinoni lotta come un leone mettendo punti e prendendo rimbalzi. Una doppia distrazione nel finale di tempo innesta un Pepper dinamico che chiude la prima frazione con undici punti all’attivo. Alla prima sirena perfetta parità sul 21 a 21. Esce poi il vero volto della Junior. Cuore, carattere, muscoli, animus pugnandi. Fall infiamma i milleducento spettatori del PalaFerraris con una serie di rimbalzi, punti e stoppate. Anche Natali arma il braccio e Rieti inizia ad andare in apnea e continua a sbattere contro la solida difesa rossoblu. In cinque minuti i laziali riescono a mettere a segno la miseria di tre punti con un Pepper imbrigliato. E’ una Novipiù che ha occhi da tigre, artiglia palloni e fa muovere la retina con una serie di triple. Al riposo lungo è massimo vantaggio con i padroni di casa che conducono con autorità sul 43-31. E’ una Novipiù molto democratica con ben otto giocatori a referto. E quando la palla torna a correre arriva prepotente una schiacciata di Fall a far capire ai rietini che sarà una serata di dolore. E’ uno show del tiro da tre per la squadra di coach Ramondino con gli ospiti che vengono spinti a -17. Rieti prova ad affidarsi alle mani sapienti di Pepper, ma la Junior continua a martellare da ogni angolo, ruba palloni e mette pressione sui biancoazzurri. E’ un concerto corale con tutti i giocatori in campo che mettono mattone su mattone per costruire la vittoria. C’è grande voglia e determinazione nei monferrini che continuano a spingere a mille, con la formazione laziale che ci capisce veramente poco, spreca, perde palloni e commette una serie di falli. A mettere la ciliegina sulla torta la tripla dall’angolo di Blizzard che segna il più alla terza sirena, con gara praticamente chiusa. E’ un tiro al bersaglio, e la retina della formazione ospite continua a muoversi. C’è gloria per tutti con ben dieci giocatori a referto e cinque in doppia cifra.

JUNIOR NOVIPIU‘: Tomassini 9, Bray 13, Saunders 10, Fall 8, Martinoni 13, Natali 11, Blizzard 14, De Nicolao 2, Vangelov 5, Valentini, Ruiu 3, Denegri. Coach Carrea.
NPC RIETI: Hidalgo, Buckles 13, Mortellaro 12, Della Rosa, Benedusi 5, Feliciangeli 1, Longobardi 3, Ponziani, Auletta, Parente 16, Pepper 17. Coach Nunzi.

FacebookTwitterGoogle+Condividi