Golosaria

Riflettori su “Golosaria”

Parte il countdown per Golosaria Monferrato, la rassegna ideata dal giornalista Paolo Massobrio che sabato 1 e domenica 2 aprile punterà i riflettori sulle colline riconosciute Comunità Europea dello Sport animando con incontri e degustazioni oltre 20 location e castelli tra le provincie di Asti e Alessandria. Un appuntamento creato fin dagli inizi, 11 anni fa, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, cui si sono aggiunti negli anni la Camera di Commercio di Alessandria, la Fondazione Cassa di Risparmio di Asti – Palazzo Mazzetti, la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. Enti patrocinanti la Regione Piemonte, Monferrato European Community of Sport 2017, il Comune di Rosignano Monferrato, la Città di Casale Monferrato e il Comune di Alessandria.
Golosaria tra i castelli del Monferrato significa vita all’aria aperta, cultura e sopratutto “gusto”; per il vino, ospitato nelle sale del Castello di Uviglie (Rosignano Monferrato) con la seconda edizione di Barbera & Champagne, che per due giorni metterà in scena i migliori esemplari di Barbera, Freisa e Ruchè di Castagnole Monferrato portati dal Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, con 70 espressioni spumantiere da vitigni autoctoni da tutta Italia e gli champagne dei vignerons d’Oltralpe in abbinamento a ostriche. Ma anche per il cibo, declinato in infinite varianti al Castello di Casale Monferrato con 70 produttori di cose buone, le Cucine di Strada e 10 birrifici artigianali, e dove sarà messa a tema l’iniziativa Stupujtime con cocktail e vini del Monferrato per una non stop che sabato chiuderà alle 23. Una festa che continuerà nei castelli, da Gabiano a Giarole, passando per Piovera, Piea e fino a Villa Gropella (Valenza), mentre tanti saranno i paesi che si animeranno con iniziative e appuntamenti ad hoc; Asti, che metterà in mostra i suoi palazzi storici, Altavilla Monferrato, con appuntamenti a Cascina Cerola e alla distilleria Mazzetti d’Altavilla, ma anche Alfiano Natta, Albugnano con la canonica di Vezzolano, e Montemagno, dove apriranno la Tenuta Montemagno e la cantina di Maurizio Ferraro. E poi Castell’Alfero, Castelnuovo Don Bosco, Moncalvo, Montechiaro d’Asti, Viarigi, Fubine e Ozzano Monferrato, mentre Vignale domenica consegnerà con Paolo Massobrio il premio all’“Amico e Amica del Grignolino” (lo storico Roberto Maestri e la cantante Andrea Mirò). Grignolino protagonista anche a Serralunga di Crea, con due giorni di degustazioni alla Grignolinoteca, mentre Grazzano Badoglio aprirà alle visite le cantine dei produttori locali e il chiostro aleramico, che ospiterà la festa di chiusura con il taglio della torta di Aleramo. Ma una parentesi speciale sarà dedicata allo sport, con attività outdoor e percorsi tra le colline da compiere a piedi o con le biciclette a pedalata assistita da conoscere al castello di Casale e a Grazzano Badoglio, ma anche attraverso la rievocazione di giochi antichi, celebrati nelle piazze con sfide campanilistiche come nel caso di Vignale Monferrato, che domenica scenderà in campo con una gara di tamburello contro il Portacomaro, mentre altre partite si giocheranno a Viarigi e Montechiaro d’Asti, che si scontrerà con il Castell’Alfero. Tamburello protagonista anche a Montiglio, mentre il castello di Gabiano (domenica) dedicherà un incontro alla storia dello sport in Monferrato e al castello di Uviglie il Comune di Rosignano presenterà la mostra di immagini e cimeli sugli sport storici locali e le cantine si animeranno con momenti di poesia. Un’edizione più effervescente che mai con un programma tutto da scoprire su www.golosaria.it

FacebookTwitterGoogle+Condividi