Archivi tag: Carabinieri

Notte di terrore in Monferrato

 

CASALE – I militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Casale M.to (AL), dopo serrata attività di indagine in collaborazione con i colleghi della Stazione CC Gabiano (AL), sono riusciti a risalire a tutti gli autori di una rapina in abitazione, aggravata dall’essere stata commessa da più di tre persone peraltro travisate poiché indossavano dei passamontagna, ai danni di una donna abitante in una casa isolata situata in una frazione delle colline del casalese. Si sono concluse in questi giorni le indagini relative ai violenti fatti risalenti alla notte del 20 maggio scorso e solo ora è possibile fornire la notizia a causa del riserbo necessario per non allarmare i vari complici, in tempi successivi colpiti da misure cautelari.

Continua la lettura di Notte di terrore in Monferrato

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Furti a ciclo continuo

CASALE – Colpi a raffica, in città e nei paesi, di notte e di giorno. Senza sosta. Probabilmente ad opera di una banda che ha preso di mira il territorio. Nei giorni passati furti a Sant’Antonino di Odalengo Grande e nella zona di Ticineto, negli ultimi giorni i malviventi hanno focalizzato la loro attenzione principalmente sulla città. Lo scorso pomeriggio i ladri hanno agito in tre appartamenti approfittando dell’assenza dei padroni di casa. Dopo aver forzato le porte si sono introdotti in due abitazioni in corso Valentino mettendo a soqquadro diverse stanze e asportando monili e denaro. Tentato furto anche in largo Minatori. Il giorno prima si segnala un tentato furto in via Dardano, mentre i colpi sono andati a segno a Santa Maria del Tempio e a Borgo San Martino. Nel primo caso rubati 500 euro in contanti e oggetti d’oro. Nel secondo episodio i predoni dopo essersi procurati l’ingresso nel giardino, con un foro nella recinzione, hanno prima tentato di forzare la porta d’ingresso, entrando poi dalla porta secondaria, rovistando in diverse stanze asportando capi d’abbigliamento e monili per un valore di migliaia di euro. Bottino da 10 mila euro per un colpo messo a segno a Rolasco. Anche in questo caso i malviventi hanno concentrato la loro attenzione su oggetti d’oro e monili. Ladri in azione anche in una palazzina in via Villavecchia dove utilizzando una scala erano entrati in un alloggio al primo piano: in quel caso erano rimasti a bocca asciutta in quanto era sfitto.
Su tutti i colpi sono in corso indagini da parte dei carabinieri che lanciano un appello alla popolazione.
“In caso di presenza di auto o persone sospette non esitate ad allertare il centralino del 112, così da poter verificare in tempo reale eventuali situazioni di rischio”.

SERVIZIO SU QUESTO NUMERO

Antidroga: doppio colpo dei Carabinieri

CASALE – Doppio sequestro di stupefacenti da parte dei Carabinieri. Martedì scorso, i militari della stazione di Ozzano hanno tratto in arresto il pregiudicato casalese Rino Bonafè, 41 anni, con l’accusa di detenzione, ai fini di spaccio, di stupefacenti. Il fatto è avvenuto martedì nel tardo pomeriggio, durante un controllo sulla strada provinciale 457. Considerati i precedenti di Bonafè, dopo l’alt i militari hanno provveduto a perquisire l’automobile del casalese, rinvenendo 50 grammi di hashish. E’ scattata quindi anche la perquisizione domiciliare, durante la quale sono stati rinvenuti altri 8,7 grammi della stessa sostanza e 67,7 grammi di marijuana, oltre che due bilancini di precisione ed un coltello utilizzato per il taglio della sostanza. Due giorni dopo il Tribunale di Vercelli ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà Bonafè in attesa di giudizio.
Vera e propria operazione antidroga, invece, a Murisengo. I militari della stazione locale, nelle prime ore del mattino di martedì, hanno eseguito una perquisizione domiciliare alla ricerca di stupefacenti presso un’abitazione di Villadeati.  E il colpo non è andato a vuoto: i Carabinieri di Murisengo, infatti, hanno rinvenuto un importante quantitativo di cannabis indica, costituito da infiorescenze, foglie parzialmente essiccate e foglie essiccate, per un totale di circa 2 kg. Sono stati quindi denunciati a piede libero A.M.L., 59enne incensurata, casalinga, ed il figlio C.Z., 31enne incensurato.