Tutti gli articoli di Redazione

Messa all’edicola votiva dell’Annunciazione

FRASSINETO POFRASSINETO PO – Una messa in chiusura del mese mariano. Lunedì 29 maggio, alle 20,30 verrà celebrata una funzione davanti all’edicola votiva dell’Annunciazione, che sorge nelle vicinanze del cimitero di Frassineto, sulla strada che porta a Casale. In caso di maltempo per la S. Messa ci si sposterà nella chiesa degli Angeli. L’edicola risale a metà Ottocento ed è stata riportata all’antico splendore due anni fa, con un attento intervento di recupero. La messa sarà celebrata dal parroco di Frassineto don Danilo Biasibetti e possono partecipare tutti.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Un paese in lutto per Santo Scalisi

LU – Una comunità il lutto per la tragica morte di Santo Scalisi, l’autotrasportatore di Lu di 45 anni che giovedì pomeriggio della scorsa settimana ha perso la vita in un incidente stradale.
A bordo di una Honda, per cause in corso di accertamento, si è scontrato con una Opel Astra sulla strada che da Fubine porta a Quargnento.
“La moto era una delle sue passioni, lo si vedeva sovente in giro – lo ricordano con grande affetto a Lu – era una persona speciale, sempre disponibile, sempre con il sorriso”. Figlio di genitori siciliani, originari di Corleone, era cresciuto nel paese collinare monferrino, lo si vedeva spesso per le vie del paese, quando faceva ritorno dai suoi viaggi di lavoro con il camion in tutta Europa, e il Mephisto Rock Cafè era diventata una sorta di seconda casa.
“Era l’amico di tutti – dice profondamente sconfortato Simone Lurina – qui al locale era praticamente un factotum, era sempre pronto alla battuta con i clienti, la notizia della sua scomparsa ha lasciato tutti profondamente addolorati. La prima sera quasi non ci credevo e oggi che sono passato al locale per preparare la nostra presenza a Casale allo Street food è come se mancasse una parte viva del Mephisto”. “Una famiglia di grandi lavoratori, tutta la comunità è in lutto” sono le parole di don Piergiorgio Verri, parroco di Lu. E’ stata disposta ed eseguita l’autopsia. Lascia la mamma Anna, il papà Francesco, molto conosciuto in paese per la sua lunga attività di muratore, la sorella Margherita e il fratello Andrea. Numerosi i ricordi sul profilo della sua pagina Facebook. Al momento di andare in stampa non sono ancora stati fissati i funerali.

L’incubo nube: centinaia di segnalazioni

CASALE – Era visibile anche dal nostro territorio, martedì nel tardo pomeriggio, la grande nube di fumo che si è alzata a seguito a un incendio in un impianto di trattamento rifiuti industriali situato a Parona, in Lomellina, fra Mortara e Vigevano, che dista una trentina di chilometri in linea d’aria da Casale. La scura nube di fumo, proveniente dai capannoni in fiamme della Aboneco Recycling, era infatti ben visibile dal territorio della Provincia di Alessandria ed ha preoccupato numerosi cittadini che hanno allertato il 112, il nuovo numero unico per le emergenze.
L’Arpa si è subito attivata per effettuare controlli della qualità dell’aria al confine con la Lombardia.
“Fortunatamente – ha precisato la Protezione Civile di Alessandria – la direzione del vento, con una componente seppur modesta da sud e la distanza del luogo dell’incendio, al momento non fanno presumere preoccupazioni particolari per il territorio della nostra provincia”.